domenica 6 gennaio 2013

LITTLE SISTERS


Stavo riascoltando un vecchio brano di Ry Cooder - "Little sister", per l'appunto - e intanto bighellonavo in rete,  verificando spunti inerenti ai miei onirici progetti assessorili, e per la solita provvidenziale eterogenesi dei fini sono capitato là dove l'idea ha preso immediatamente forma.
Molte figure del mio passato hanno raggiunto posizioni ragguardevoli nel loro ambito, ma ci sono tre donne mature, con figli grandi - di due so che ne hanno - alle quali rievocando il tempo trascorso insieme non riesco a pensare se non come a "sorelline" appunto, anche se già allora i presupposti del loro percorso, la determinazione nell'intraprenderlo, le possibilità di portarlo a termine erano leggibilissime, mature, anche se per me restano quelle che avranno per sempre vent'anni.




Cecilia Valmarana che è diventata un pezzo da 90 nell'ambito
della produzione cinema di Raiuno







1981, sul set di "Dancing Paradise" di Avati,
dove ci siamo conosciuti.



Il "capo" di oggi



Una pausa durante le riprese di "Erba selvatica",
in metropolitana, a Milano - 1982



Stesso film, con la scenografa Annarita Caroli



Cecilia prima a sinistra, oggi



Cecilia compare nei super 8 postati giovedì 7 aprile 2011 (un proto back stage di Dancing Paradise) e in quello dal 25 aprile, sempre 2011, nella parte girata nella nostra casa di Roma, in via degli Zingari 50, il giorno del mio compleanno dell'81. 
Sicuramente poi in qualche racconto/diario di Whittling, e fugacemente in Atti mancati 8, post del 18 ottobre 2012. 







Cecilia e Pupi



Poi ho trovato anche Luisa. 




Luisa Cevese alla fine degli anni settanta



Luisa, che si è fatta un nome
 nell'ambito del design tessile, oggi


Pure lei compare in un vecchio super 8, postato il 28 aprile 2011, girato a Parma, a casa di Sandra Chiari, nel 1979, e anche di lei c'è certamente traccia almeno in un paio di racconti  di "Whittling".



...ieri...




...e oggi...




Nella casa di Brompton Square
a Londra, nel 1980








un'immagine recente, credo, non l'ho mai vista dal vivo così.
Non la incontro da 25 anni.




...a Milano nel '79...




  ...e, credo proprio a Milano, ora...





E finirei con Lella.




Lella Soffietti e Pit a Sauze, al Miravallino - Pasqua 1974


La Lella attuale - Down Under


Anche se nel blog ho gia scritto e riportato molto di lei mi pare sia la figura adatta per chiudere questo trittico.
Ho visto tempo fa un servizio della televisione australiana dedicato agli immigrati di successo in cui comparivano lei e la sua famiglia e i loro ristoranti sulla costa occidentale.
Come Cecilia nel mondo della produzione televisiva e Luisa in quello del design Lella ha perseguito i propri progetti, forse con meno chiarezza, ma con la stessa determinazione e, per quel che ne so, con gli stessi lusinghieri risultati.






Lella e Pit - Elba, estate 1974



Lella e sua figlia Carla - australiane



 Pit e Lella - Lesotho, Sud Africa - dicembre 1974



Johannesburg



con sua figlia



Lesotho


Australia



Non credo che lo farò, ma per un momento ho accarezzato l'idea di tirare fuori la chitarra dalla naftalina e provare a impararla, questa "Little sister", di cui ho trovato lyrics and chords in rete.
Effetti inconsulti del riflettere su queste tre vecchie amiche, soprassalti di allegria transitoria e definitiva simpatia per loro e per quello che di loro mi accompagna.






Nessun commento:

Posta un commento